Acer si è presentata all’IFA 2019 di Berlino con una carrellata di notebook e monitor indirizzati ai professionisti della grafica e in generale a chi lavora con le immagini, dal montaggio video alla Realtà Virtuale. Fanno tutti capo alla famiglia ConceptD e le novità riguardano il monitor ConceptD CM2241W certificato Pantone e i portatili ConceptD 9 Pro, ConceptD 7 Pro, ConceptD 5 Pro e ConceptD 3 Pro.

Il ConceptD CM2241W è un monitor da tavolo indicato per gli utenti che desiderano collegare un display esterno alla propria workstation grafica. Ha una cornice sottile, e il pannello offre una copertura pari al 99% della gamma di colori Adobe RGB, e una visione fluida grazie alla frequenza di aggiornamento fino a 75 Hz.

Il pezzo forte dell’annuncio però riguarda i notebook, che hanno come denominatori comuni le schede grafiche Nvidia Quadro e processori Intel Core di nona generazione. Adatti per eseguire, oltre alle applicazioni grafiche, quelle avanzate di realtà virtuale, intelligenza artificiale e di analisi dei big data, i top di gamma sono parte del programma RTX Studio di Nvidia e dispongono della tecnologia di tracciamento oculare in tempo reale.

ConceptD 9 Pro è al vertice della serie Pro ed è caratterizzato dallo schermo incastonato nella particolare cerniera Acer Ezel Aero Hinge che gli permette di capovolgersi per favorire la collaborazione con i colleghi. Il pannello ha una risoluzione 4K (3840 x 2160), una dimensione di 17,3 pollici, è certificato Pantone e copre il 100% della gamma di colori Adobe RGB. L’equipaggiamento comprende processori Intel Core i9 fino alla nona generazione, grafica fino all’Nvidia Quadro RTX 5000 e una penna Wacom EMR che supporta 4.096 livelli di sensibilità alla pressione.

ConceptD 7 Pro non ha lo schermo rotante ed è più compatto grazie alle dimensioni del display di 15,6 pollici. la maggiore maneggevolezza rispetto al top di gamma si evince anche dallo spessore di 17,9 mm e dal peso di 2,1 kg. È equipaggiato con un processore Intel Core i7 di nona generazione e grafica Nvidia Quadro RTX 5000.

I ConceptD 5 Pro sono disponibili nella duplice versione da 15,6 e 17,3 pollici. In entrambi i casi lo schermo ha risoluzione 4K UHD, e la dotazione comprende processori Intel Core i7 fino alla nona generazione e grafica Nvidia Quadro RTX 3000.

ConceptD 3 Pro è il prodotto più accessibile della serie ConceptD Pro. È destinato ai nativi digitali come fotografi, studenti di design industriale, designer di interni e grafici, nonché ai professionisti dei social media, come gli YouTuber. La dotazione comprende processori Intel Core i7 fino alla nona generazione e grafica Nvidia Quadro T1000. La particolarità di questo modello è che è molto silenzioso: produce meno di 40 dB di rumore.

Chiudono la carrellata della gamma i modelli ConceptD 5 e ConceptD 3, dedicati a chi apprezza il design un po’ retro. Entrambi equipaggiati con processori Intel Core i7 fino alla nona generazione, hanno una linea pulita con finitura bianca opzionale e sono molto silenziosi. ConceptD 5 è disponibile con display da 15 e 17 pollici ed è stato aggiornato con grafica Nvidia GeForce RTX 2060; ConceptD 3 si appoggia invece a una grafica Nvidia GeForce GTX 1650.

Per ora non sono state diffuse informazioni circa disponibilità e prezzi, restiamo in attesa di aggiornamenti.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Passeggino intelligente motorizzato si controlla con l’app e ha anche l’antifurto

prev
Articolo Successivo

Amazon Fire Tv Stick nuova edizione, ora è compatibile anche con Netflix

next