Alla Berghem Fest di Alzano Lombardo, giovedì sera è andato in scena il confronto tra il deputato PD Luigi Marattin e il senatore leghista Alberto Bagnai. I due economisti si sono confrontati per un’ora e mezza sullo scenario italiano: “Quello che mi preoccupa – ha spiegato Mattarin – è che in caso di elezioni non c’è la possibilità di evitare un aumento dell’Iva che sarebbe una mazzata”. Una visione rispedita al mittente da Bagnai: “C’era la strada del rimpasto ma se sul documento fondamentale c’è un dissidio tra governo e parlamento e l’azionista di maggioranza dà copertura a chi era contro di noi, noi non avevamo altra scelta”. Ma sulle tempistiche della crisi il deputato Dem attacca: “Sono perplesso, questa posizione si scontra con il fatto che i tempi di questa crisi non erano compatibili con la situazione. Bastava far scoppiare la crisi a giugno in modo da votare a settembre ed evitare l’aumento dell’Iva”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Crisi, Marattin (Pd): “Accordo con M5s? Se ci sarà dovrà avere basi chiare”

prev
Articolo Successivo

Crisi di governo, sondaggi: la Lega perde tre punti rispetto alle Europee. Crescono Pd e M5s

next