A soli dodici anni ha salvato un 59enne che stava per annegare in mezzo al mare agitato insieme al nipote. È successo in Costa Rei, nel Sarrabus, dove il ragazzino, appassionato di surf, ha visto due turisti in difficoltà e li ha raggiunti, permettendogli di tornare a riva: “Erano da poco passate le 11 – racconta un bagnante – e ho visto un signore di circa 60 anni e il nipote fare il bagno. Il mare era molto agitato. Si sono spinti forse troppo al largo e non sono più riusciti a rientrare”.

È in quel momento che il 12enne è intervenuto: “Il ragazzino era in mare con il surf – racconta il giovane testimone – ha visto l’uomo annaspare con a fianco il nipote, li ha raggiunti dicendo al più giovane, che gli era sembrato più in forma, di tornare a riva. Poi ha fatto salire l’uomo sulla tavola e lo portato in salvo sulla spiaggia“. Per lui applausi dai bagnanti che aspettavano l’esito del salvataggio sulla battigia: “Sei un eroe, almeno per un giorno”, gli hanno detto in coro. Nel frattempo il nipote aveva fatto scattato l’allarme. Il turista, un torinese, è stato soccorso prima da un medico che si trovava lì, poi dai sanitari del 118 e poi trasportato all’ospedale con l’elisoccorso. Le condizioni dell’uomo non sono gravi.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Roma: ucciso con un colpo di pistola alla testa Diabolik, ultras leader degli ‘Irriducibili’ Lazio. L’agguato al Parco degli Acquedotti

next
Articolo Successivo

Sicurezza bis, Don Ciotti replica a Salvini: “Ho studiato decreto. Io non faccio politica, difendo dignità delle persone come dice Vangelo”

next