La 17 enne Olga Misik è diventata il simbolo dellerecenti proteste contro Vladimir Putin e la decisione del Cremlino di limitare la partecipazione ai candidati indipendenti alle municipali di Mosca. La ragazza, in piazza di fronte ai poliziotti in tenuta antisommossa, ha letto alcuni articoli della Costituzione russa, tra cui quello sulla libertà di parola, quello sul diritto di riunirsi in assemblea e quello sulla sovranità popolare. Nel corso del suo ultimo presidio, Misik è stata portata via a forza, come si vede nel video, dalle forze dell’ordine. In seguito è stata arrestata e denunciata.

Video Twitter

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Disarmo nucleare, salta tra accuse incrociate il trattato tra Usa e Russia del 1987. Ora Washington svilupperà nuovi missili

next
Articolo Successivo

Belgio, ponte del XIII secolo abbattuto per il passaggio di imbarcazioni più grandi: le immagini

next