Dimissioni da coordinatore se al tavolo delle regole di Forza Italia non si darà il via libera a primarie aperte? Se non si cambia assolutamente nulla direi che il mio mandato è inutile“. A rivendicarlo il coordinatore azzurro, Giovanni Toti, arrivando a palazzo Chigi per un incontro con il governo sul Ponte Morandi. “Il mio è un mandato per cambiare, se non si vuole cambiare me ne faccio una ragione ma ne prendo anche atto“, ha concluso il governatore della Liguria, anticipando di fatto il possibile passo indietro.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Carabiniere ucciso, Di Battista: “Salvini trovi soldi per le forze dell’ordine non per il Tav. I figli dell’impero Usa paghino tutto in Italia”

next
Articolo Successivo

Gioco d’azzardo, Di Maio contro l’Agcom: “Annacquano divieto di spot, si dimettano”. Cardani: “Ministro insulta, noi indipendenti”

next