“Cambierà solo il nome, mentre cresceranno i prezzi dei biglietti” denuncia Federconsumatori Abruzzo e Molise. Da domenica 28 luglio i due Frecciabianca che collegano Pescara a Milano andranno in soffitta: al loro posto, entreranno in funzione i treni Frecciargento. “Ma i tempi di percorrenza resteranno immutati e ci sarà un sensibile aumento delle tariffe, da un minimo del 14% a un massimo del 38%” aggiunge l’associazione dei consumatori, che preannuncia un esposto all’Autorità garante della concorrenza e del mercato, a quella di regolazione del trasporto e al ministero dei Trasporti. Per arrivare a Milano dalla città natale di D’Annunzio bisognerà scucire 81 euro invece degli attuali 71. E il ritocco verso l’alto riguarderà tutte le tratte intermedie.

“L’aspetto più clamoroso è l’aumento degli abbonamenti, in particolare quello da Pescara a Rimini dove si andrà a registrare un +88% – attacca Federconsumatori – Da Frecciabianca si passa a Frecciargento, con i servizi di Frecciabianca e le tariffe del Frecciarossa. Rendendo grottesca la differenza di prezzo del biglietto tra chi può disporre della possibilità di scelta data dal mercato e dalla presenza dell’Alta Velocità, e chi, come gli abruzzesi e i marchigiani, ne sono privi”. La direttrice adriatica ne è notoriamente sprovvista, e comunque si chiamino fino a Bologna si marcia a un’andatura limitata. Treni ad alta velocità su binari non predisposti. Altrove le cose vanno diversamente: “Per percorrere i 632 km che separano Roma a Milano sono sufficienti 2h e 55′, mentre per coprire i 569 km che separano Pescara da Milano con una Frecciabianca (oppure Argento) si impiega circa 5h e 30’”. E nel capoluogo adriatico non c’è Italo.

“La scelta di di migliorare i collegamenti tra Pescara e Milano utilizzando i Frecciargento 700, al posto dei Frecciabianca, permette di offrire ai viaggiatori più elevati standard di comfort e puntualità, insieme a maggiori servizi – fa sapere a ilfattoquotidiano.it l’ufficio stampa di Trenitalia – Da domenica 28 luglio, i due treni, l’8806 delle 5.55 direzione nord e l’8823 delle 17.35 verso sud, effettueranno tutte le fermate degli attuali Frecciabianca, servendo quindi le città e i territori che già usufruivano di questi collegamenti. La differenza di prezzo del biglietto è coerente con la qualità e le caratteristiche del servizio e dei treni Frecciargento”. E poi “i viaggiatori avranno a disposizione un maggior numero di biglietti scontati con le promozioni Super Economy ed Economy, oltre all’offerta Cartafreccia estate”. I Frecciargento 700 hanno una velocità massima di 250 km/h (inutile, quindi, sulla direttrice adriatica, tranne che nel tratto finale Bologna-Milano). Ma offrono, garantisce Trenitalia, comfort superiori e aggiuntivi rispetto ai Frecciabianca: “A bordo ci sono la carrozza bistrò, il welcome drink e il portale Frecce con film, cartoni animati e news. Inoltre è stato installato il wi-fi Fast, un innovativo sistema multioperatore per una navigazione veloce e stabile”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Precedente

Sgomberi a Roma, la testimonianza di un’occupante: “Abbiamo paura. Non possiamo pagare affitto, ma non siamo delinquenti”

next
Articolo Successivo

No Tav, nuove proteste a Chiomonte: incendio, petardi e razzi. In 20 identificati e denunciati. Salvini: “Arresti e accelerazione dei lavori”

next