“A me e a molti altri non è stato permesso intervenire in Assemblea. Ed è strano, perché io sono arrivato presto, tra i primi, e mi sono prenotato subito. Chi ha potuto parlare, cosa ha fatto? Ha mandato un messaggio a qualcuno prima?”. Dario Corallo, militante del Pd, ha denunciato con un video su Facebook ciò che è successo ad alcuni iscritti del partito durante l’Assemblea, organizzata ieri a Roma. Corallo, in passato, si era espresso in modo molto critico contro la dirigenza.

“Tutti hanno denunciato le correnti. Ma la verità è che chi lo ha fatto è egli stesso un capocorrente. Basta con questa farsa”, ha aggiunto Corallo. Il riferimento è al segretario, Nicola Zingaretti, che ha parlato di una “rivoluzione, altrimenti così non si può andare avanti”. Le stesse parole sono state ripetute da altri esponenti del Partito democratico, intervenuti sul palco, come Gianni Cuperlo e Anna Ascari.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Fondi alla Lega, il ‘Russiagate all’italiana’ è solo all’inizio

next
Articolo Successivo

Fondi russi alla Lega, Di Maio: “Quando il Parlamento chiama il politico risponde”. Conte: “Dobbiamo trasparenza”

next