Mentre polizia e carabinieri bloccavano i migranti, appena sbarcati sulla spiaggia di Porto Pino, nel Comune di Sant’Anna Arresi, in Sardegna, ha tentato di rubare il barchino usato dagli stranieri, ma è stato scoperto dagli agenti. Così un 64enne originario di Cosenza, ma residente a Sant’Anna Arresi, è stato denunciato dai carabinieri di Teulada per ricettazione.

L’episodio è avvenuto venerdì: le forze dell’ordine avevano appena bloccato gli otto algerini arrivati in Sardegna e stavano procedendo con le varie operazioni, prima di trasferirli nel centro di accoglienza di Monastir (Cagliari). I militari dell’Arma, affidati i migranti agli agenti del Commissariato, hanno proseguito i controlli per verificare la presenza di altri migranti nella zona ed è stato così che hanno notato il 64enne che saliva a bordo del barchino abbandonato dai migranti, lo metteva in moto e fuggiva. I militari sono riusciti poi a bloccarlo e l’uomo è stato denunciato.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Bologna, incendio in un appartamento: un morto, intossicata un’altra persona

prev
Articolo Successivo

Lampedusa, la nave Alex sequestrata dalla Guardia di Finanza. Sbarcati i migranti, il capitano è indagato

next