“Il pericolo maggiore alla sicurezza pubblica più che dai barconi che partono dalla Libia proviene dagli sbarchi fantasmi che arrivano dalla Tunisia“. Così il procurate di Agrigento, Luigi Patronaggio, nel corso dell’audizione in Commissione Affari costituzionali su decreto sicurezza. “Gli sbarchi fantasmi sono un vero pericolo perché chi arriva così vuole sottrarsi all’identificazione” che invece nei casi dei barconi provenienti dalla Libia è inevitabile e i controlli in quei casi “sono efficaci e effettivi“. “Alcuni terroristi che hanno compiuto azioni in Paesi europei – ha sottolineato Patronaggio rafforzando questa preoccupazione – sono arrivati in Europa passando proprio attraverso la porta Sicilia”

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Migranti, Sea Watch: “Andremo avanti coi salvataggi”. Media tedeschi: “Germania accoglierà una dozzina di persone”

next
Articolo Successivo

Blue Panorama, ritardi e disagi per i passeggeri in viaggio da Orio al Serio: volo per Minorca parte 38 ore dopo

next