Luca Lotti? Mi fu presentato nel 2014 da Andrea Bacci (ex socio di Tiziano Renzi, ndr), con cui avevo rapporti economici preferenziali. Fu Bacci a presentarmi Luca Lotti nel 2014 e non nel 2015, come ha riferito lui. Lo conobbi nel periodo in cui si poneva il problema della nomina di Claudio Descalzi (ad dell’Eni, ndr)“. Così, ai microfoni de L’Aria che Tira (La7), si pronuncia Piero Amara, coinvolto nel processo scaturito dall’inchiesta sul ‘Sistema Siracusa’.
Ieri è stato sentito come teste, nell’ambito dello stesso processo, l’ex sottosegretario e braccio destro di Matteo Renzi, Luca Lotti.

Durante l’udienza, Lotti ha affermato di aver conosciuto Amara a una cena natalizia del 2015 e di non sapere dei rapporti societari tra Andrea Bacci e l’avvocato siciliano. E ha aggiunto che non ha mai incontrato assieme l’ex socio del padre di Renzi e lo stesso Amara.

Contrastante invece la dichiarazione di Amara: “Sia con Bacci che con Lotti si discusse di importanti operazioni commerciali. Quindi, avere rapporti con lotti chiaramente creava delle situazioni di preferenzialità. Lotti non soltanto sapeva dei rapporti economici tra me e Bacci, ma spingeva affinché Bacci fosse aiutato, perché Bacci, a loro dire, aiutava molto il partito”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Processo a Verdini, Lotti: “Nomine governative del Consiglio di Stato spettano a politica. E’ prassi”

next
Articolo Successivo

Sea Watch, Fidanza (FdI) vs Fratoianni: “Migranti rischiano la vita per colpa delle ong”. “Lei si deve vergognare”

next