Stava raggiungendo un amico in bicicletta quando un auto gli ha sbarrato la strada. Due persone sono scese e hanno iniziato a prenderlo a calci e pugni. La vittima è un migrante di 27 anni, di nazionalità senegalese. L’aggressione è avvenuta a Fertilia, frazione di Alghero, in Sardegna. I carabinieri hanno avviato le indagini per trovare i due uomini e non si esclude il movente razzista.

Il giovane, ospite del centro di prima accoglienza del Vel Marì, stava raggiungendo in bici il centro del borgo turistico. I due aggressori lo hanno intercettato e picchiato, apparentemente senza un motivo. È stato salvato dall’amico che lo ha raggiunto proprio durante il pestaggio. Il ragazzo ha cercato di placare i due uomini che però sono fuggiti solo quando hanno notato che i clienti di un bar vicino erano pronti a intervenire e aggredirli. Sul posto sono poi arrivanti appunto i carabinieri della compagnia di Alghero che hanno accompagnato il 27enne in ospedale e raccolto le testimonianze.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Milano, atterrata a Linate Amanda Knox: è la sua prima visita in Italia dall’assoluzione. L’assalto dei fotografi

next
Articolo Successivo

Ladro ucciso a Ivrea, una domanda: siete favorevoli alla pena di morte per il reato di furto?

next