Terremoti, alluvioni, uragani: presto l’app di navigazione satellitare Google Maps avviserà gli utenti in tempo reale in modo che abbiano informazioni certe sulle aree interessate e non corrano rischi. Ad essere oggetto di ampliamento sono gli Avvisi SOS, un set di funzioni di Google Maps che esiste dal 2017 e che adesso è stato incrementato. Qualora l’utente dovesse impostare la navigazione verso o attraverso un’area che è appena stata interessata da una catastrofe naturale, oppure che secondo le previsioni meteorologiche potrebbe esserlo a breve, l’app fornirà informazioni in tempo reale sui rischi, visualizzerà informazioni visive e attiverà delle allerte audio.

Fra le informazioni ci sono un riepilogo di quello che sta accadendo, le notizie rilevanti al riguardo, i numeri di emergenza da contattare, gli aggiornamenti pubblicati delle autorità locali e suggerimenti per percorrere strade alternative, lontane dall’area. Le catastrofi naturali incluse sono uragani, terremoti e alluvioni.

Nel caso di un uragano, verrà visualizzato il cono dell’area potenzialmente interessata già dai giorni precedenti al verificarsi dell’evento. La previsione è quella ufficiale del centro meteorologico nazionale e mostra la traiettoria stimata della tempesta e l’orario in cui è probabile che colpisca le aree.

I terremoti invece non sono prevedibili, quindi gli avvisi verranno visualizzati solo dopo che si sarà verificato un evento sismico. Sulla cartina appariranno le segnalazioni dell’epicentro, la sua magnitudine, e il codice dei colori per indicare l’intensità del fenomeno nelle aree circostanti. Alla luce di queste informazioni l’utente potrà valutare rapidamente e consapevolmente la portata del terremoto e variare il percorso di guida.

Nelle zone più soggette alle alluvioni sarà invece importante vedere le previsioni di inondazioni che mostrano dov’è probabile che si verifichi un’inondazione e la gravità prevista. La funzione relativa alle inondazioni sarà dapprima disponibile nelle aree maggiormente a rischio, come l’India.

Le novità saranno disponibili nel corso dell’estate e sono pensate per aumentare la sicurezza degli utenti dando loro modo di allontanarsi o tenersi lontani dalle aree a rischio. Inoltre, eviterà di bloccarsi in ingorghi del traffico, perché saranno segnalate tutte le strade chiuse a causa dell’evento.

Sarà anche possibile segnalare agli altri utenti Android blocchi del traffico e strade chiuse non segnalate, e rassicurare amici e parenti condividendo la propria posizione tramite il pulsante Condividi dalla scheda di crisi. Ricordiamo che erano già attive le allerte per incendi e altri eventi.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

TransAID, l’Europa per la sicurezza del traffico di auto tradizionali, connesse e a guida autonoma

prev
Articolo Successivo

Age of Empires II: Definitive Edition, a 20anni dal lancio arrivano nuove campagne e grafica UltraHD

next