Terremoti, alluvioni, uragani: presto l’app di navigazione satellitare Google Maps avviserà gli utenti in tempo reale in modo che abbiano informazioni certe sulle aree interessate e non corrano rischi. Ad essere oggetto di ampliamento sono gli Avvisi SOS, un set di funzioni di Google Maps che esiste dal 2017 e che adesso è stato incrementato. Qualora l’utente dovesse impostare la navigazione verso o attraverso un’area che è appena stata interessata da una catastrofe naturale, oppure che secondo le previsioni meteorologiche potrebbe esserlo a breve, l’app fornirà informazioni in tempo reale sui rischi, visualizzerà informazioni visive e attiverà delle allerte audio.

Fra le informazioni ci sono un riepilogo di quello che sta accadendo, le notizie rilevanti al riguardo, i numeri di emergenza da contattare, gli aggiornamenti pubblicati delle autorità locali e suggerimenti per percorrere strade alternative, lontane dall’area. Le catastrofi naturali incluse sono uragani, terremoti e alluvioni.

Nel caso di un uragano, verrà visualizzato il cono dell’area potenzialmente interessata già dai giorni precedenti al verificarsi dell’evento. La previsione è quella ufficiale del centro meteorologico nazionale e mostra la traiettoria stimata della tempesta e l’orario in cui è probabile che colpisca le aree.

I terremoti invece non sono prevedibili, quindi gli avvisi verranno visualizzati solo dopo che si sarà verificato un evento sismico. Sulla cartina appariranno le segnalazioni dell’epicentro, la sua magnitudine, e il codice dei colori per indicare l’intensità del fenomeno nelle aree circostanti. Alla luce di queste informazioni l’utente potrà valutare rapidamente e consapevolmente la portata del terremoto e variare il percorso di guida.

Nelle zone più soggette alle alluvioni sarà invece importante vedere le previsioni di inondazioni che mostrano dov’è probabile che si verifichi un’inondazione e la gravità prevista. La funzione relativa alle inondazioni sarà dapprima disponibile nelle aree maggiormente a rischio, come l’India.

Le novità saranno disponibili nel corso dell’estate e sono pensate per aumentare la sicurezza degli utenti dando loro modo di allontanarsi o tenersi lontani dalle aree a rischio. Inoltre, eviterà di bloccarsi in ingorghi del traffico, perché saranno segnalate tutte le strade chiuse a causa dell’evento.

Sarà anche possibile segnalare agli altri utenti Android blocchi del traffico e strade chiuse non segnalate, e rassicurare amici e parenti condividendo la propria posizione tramite il pulsante Condividi dalla scheda di crisi. Ricordiamo che erano già attive le allerte per incendi e altri eventi.

Commenti - Non perdere ogni mattina gli editoriali e i commenti delle firme Fatto Quotidiano.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

TransAID, l’Europa per la sicurezza del traffico di auto tradizionali, connesse e a guida autonoma

next
Articolo Successivo

Age of Empires II: Definitive Edition, a 20anni dal lancio arrivano nuove campagne e grafica UltraHD

next