Questa volta Giuseppe Sala lo ha provocato con una battuta. Ospite di un evento della Fondazione Tim, il sindaco di Milano ha ascoltato chi gli riferiva una frase di Matteo Salvini che in un comizio a Foligno ha detto di considerare suoi figli i 60 milioni di italiani e poi ha replicato: “No, non lo voglio nemmeno come zio“. Non è la prima volta che il primo cittadino attacca il ministro dell’Interno leghista, da lui definito un “bulletto sovranista” durante la chiusura della campagna elettorale per le Europee.

Questa volta si è trattato appunto di una battuta. La frase è stata pronunciata da Salvini mentre commentava la procedura di infrazione che la Commissione europea ha chiesto di aprire contro l’Italia: “Se mio figlio ha fame e mi chiede di dargli da mangiare e Bruxelles mi dice no, secondo me viene prima mio figlio, i miei figli sono 60 milioni di italiani, se hanno fame devo dargli da mangiare”.

In precedenza il sindaco di Milano e il leader della Lega si erano già scontrati su altri temi che spesso avevano al centro proprio la gestione del capoluogo lombardo, visto che il Carroccio è a capo della Regione. “Non lascio città alla sua ninna nanna irrealistica“, ha detto Sala di Salvini solo nell’aprile scorso, dopo le precedenti polemiche anche sull’aumento dei biglietti Atm.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Csm, Bonafede: “Serve una riforma, era scritto nel contratto”. E il vicepresidente Ermini non risponde su Lotti

next
Articolo Successivo

Csm, il ministro della Giustizia Bonafede fa visita a Mattarella: “Serve una riforma del Csm”. Salvini: “È urgente”

next