“Da queste elezioni europee emergerà un dato e un fatto: Lega e Fratelli d’Italia avranno già da sole una maggioranza alternativa per governare. Lo dico perché l’ho visto accadere alle elezioni regionali degli ultimi mesi, quindi non c’è neanche bisogno di citare i sondaggi. Auspico che questo avvenga“. Sono le parole pronunciate ai microfoni di “24 Mattino” (Radio24) dalla presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, che ribadisce le sue dichiarazioni odierne al Corriere della Sera (“Dopo il 26 maggio la Lega dovrà far cadere il governo col M5s”).

Meloni ritiene che dopo il voto europeo il governo non potrà stare più in piedi: “Dopo il voto europeo tra M5s e Lega i nodi arriveranno al pettine da soli, perché Salvini ha un enorme problema: la Lega probabilmente sarà il primo partito italiano. E quindi gli italiani si aspetteranno dalla Lega le risposte che non ha saputo dare finora a causa dell’alleanza col M5s, ma a livello parlamentare i 5 Stelle continueranno ad avere la maggioranza. Pertanto, ci si troverà in una situazione per la quale, indipendentemente dalle volontà, alla fine la Lega dovrà fare altre scelte, e cioè – prosegue – dovranno essere i cittadini con queste elezioni a decidere che governo vogliono domani. Se voteranno i partiti di maggioranza, Lega e M5s, il governo uscirà rafforzato. Se invece riterranno che questo governo non sia in grado di dare le risposte richieste, io consiglio ai cittadini di votare chi può costruire con la Lega un’altra maggioranza. Cioè, Fratelli d’Italia”.

La parlamentare smentisce rumors circa sue ambizioni alla carica di sindaca di Roma e ripete: “Credo che Lega e FdI avranno già da sole i numeri per un governo alternativo a quello odierno col M5s. Attualmente sono impegnata nell’idea di dare all’Italia un altro governo. Quale sarà il mio ruolo nell’eventuale esecutivo? E’ secondario, anche se l’incarico di ministro dell’Interno mi appassionerebbe. Ma negli ultimi mesi mi sono molto dedicata alle materie economiche, quindi mi piacerebbe cimentarmi nel Ministero dello Sviluppo economico“.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

I nuovi Re di Roma

di Il Fatto Quotidiano 6.50€ Acquista
Articolo Precedente

Cronista ferito durante scontri a Genova, Di Maio: “Basta rievocare ultradestra”. Salvini: “Con centri sociali sempre casino”

next
Articolo Successivo

Buffagni (M5s): “Tangentopoli in Lombardia? Imbarazzo per il territorio. Serve cambio culturale nella classe politica”

next