Ubriaco, ma comunque alla guida di uno scuolabus per conto della cooperativa per cui lavorava da circa un mese. Dopo una discesa, però, ha perso il controllo del mezzo, che si è ribaltato lungo la strada provinciale 21, ad Arquà Petrarca, nel Padovano. Otto i ragazzini feriti lievemente, tutti dai 7 ai 14 anni di età. Uscito indenne dall’incidente, l’autista ha deciso di darsi alla fuga scappando a piedi per le campagne circostanti e non prestando soccorso ai ragazzini a bordo del pullman. Dopo due ore, però, Deniss Panduru (51 anni, romeno) è stato rintracciato dai carabinieri. Alla vista dei militari, l’uomo ha cercato di fuggire nuovamente. Invano. Portato in caserma, non ha saputo fornire spiegazioni sull’accaduto ed è risultato positivo all’alcoltest. Per questo motivo il 51enne romeno è stato arrestato: secondo quanto riferito dal Viminale, Panduru ha diversi precedenti, anche se non è stato precisato di quale natura e per quali reati commessi.

Per quanto riguarda i feriti, sono stati soccorsi prima dai passanti e poi dal personale medico giunto sul posto. Successivamente sono stati portati nell’ospedale di Monselice, nel Padovano: le loro condizioni non sono preoccupanti, i medici hanno stilato prognosi di pochi giorni. Chiara, secondo una prima ricostruzione, la dinamica dell’incidente: l’autobus stava percorrendo una strada in discesa e si apprestava ad affrontare una curva quando si è rovesciato. Secondo alcune testimonianze dei bambini presenti sullo scuolabus e riportate dal sito de Il Mattino di Padova, risulta che “il mezzo stava viaggiando a tratti a zig zag e che il conducente era particolarmente allegro”. Il romeno era l’unico adulto presente a bordo del mezzo, quindi il responsabile della sicurezza dei bambini. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e la polizia stradale per effettuare le operazioni di recupero del mezzo insieme ai vigili del fuoco. Il presidente della regione Veneto Luca Zaia ha dichiarato: “Ho appreso che i ragazzi coinvolti sono otto, tutti assistiti in ospedale. Alcuni sono stati già dimessi, altri sono ancora sotto osservazione, ma sembra fortunatamente trattarsi di traumatologia di tipo minore”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Padova, scuolabus si rovescia sul tornante: feriti sette studenti. L’autista ha tentato la fuga

prev
Articolo Successivo

Milano, raid vandalico contro sede della Lega. Grimoldi: “Vetrine rotte e scritte”

next