Dopo le tensioni tra M5s e la Lega di Matteo Salvini sul capitolo giustizia, in particolare sulla riforma del processo penale e la prescrizione, è il ministro Alfonso Bonafede a rivendicare: “Accuse di Salvini? Niente polemiche, la riforma del processo penale si farà entro il 2019 e spero prima dell’estate di portarla all’attenzione del Cdm, anche perché è pronta da un mese e mezzo”, ha spiegato il ministro della Giustizia, a margine di un appuntamento presso la Corte d’Appello di Roma. Per poi però puntualizzare: “Ho solo precisato che ai vertici passati Salvini non è venuto”. Restano però i dissidi sul tema prescrizione, con la Lega che insiste a rivendicare come sia collegata all’entrata in vigore della riforma del processo penale. Bonafede, nonostante da mesi dal M5s rivendichino come i due provvedimenti siano separati, ora taglia corto: “Mai detto, con la Lega troveremo un accordo per la riforma”.
close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Mafia, Sisto (Fi): “L’abbiamo combattuta più di tutti. M5s? Con Falcone e Borsellino toccano pancia Paese”

prev
Articolo Successivo

M5s, D’Uva: “Iva su assorbenti? Non l’abbiamo abbassata per l’ambiente. Si torni a coppette mestruali e pannolini lavabili”

next