“Vedere Luigi Di Maio a Otto e mezzo ieri sera mi ha indignato”. Alessandro Di Battista non ha gradito il trattamento riservato a suo parere al capo politico del M5S nel programma di La7 condotto da Lilli Gruber. “Mi ha indignato il comportamento di Marco Damilano (direttore de L’Espresso, ndr) che lo trattava con sufficienza – spiega l’ex deputato M5S durante la registrazione di “Accordi&Disaccordi” condotto da Andrea Scanzi e Luca Sommi, in onda stasera su Nove alle 22.45 – I giornalisti hanno il diritto di incalzare, di fare la seconda e la terza domanda per tirare fuori tutte le incongruenze, le contraddizioni, ma non trattando le persone con sufficienza, con quell’atteggiamento lì, senza finire di ascoltare la risposta, provando ad alludere sempre, non guardando in faccia l’interlocutore come dire: ‘Io ti faccio le domande, io sono strafigo perché dirigo L’Espresso”. “Lo fanno solo con voi perché ce l’hanno tutti con voi?”, chiede Scanzi. “Sì io ho sempre visto un atteggiamento diverso nei confronti dei 5 Stelle rispetto agli altri, tutti i programmi, chi più chi meno. Io come battuta dicevo che andavo dalla Gruber e mancava solo che con la lampada puntata addosso mi dicesse: ‘Confessa Di Battista’”.

‘Accordi&Disaccordi’ è prodotto da Loft Produzioni per Discovery Italia ed è disponibile anche su Dplay (sul sito www.it.dplay.com – o scarica l’app su App Store o Google Play). Nove è visibile al canale 9 del Digitale Terrestre, Sky Canale 149 0 e Tivùsat Canale 9.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Accordi&Disaccordi (Nove), Di Battista: “Se dopo le elezioni europee dovesse saltare il governo, mi ricandiderei”

prev
Articolo Successivo

Caso Vannini, il ministro Trenta ad Accordi&Disaccordi: “Chiunque sa parli, sarà tutelato dal ministero”

next