8. Ora, per non lasciare nulla d’intentato, recuperiamo “il dogma”. I Cure hanno definito al meglio le coordinate del Post Punk: Seventeen, SecondsFaith Pornography, raccontano la magia intonsa di un trittico musicale da consegnare ai posteri. Avrebbero potuto fermarsi lì? Smith a riguardo ha le idee chiare: “Non sopporto quei fan che vorrebbero vederci cantare soltanto le vecchie cose, perché sarà pur vero che la prima parte della nostra carriera ci ha definito ma i Cure sono andati oltre”. Chiedersi però dove “siano andati” è lecito ma soprattutto un azzardo. Forse è proprio Disintegration l’ultimo grande album realizzato dalla band?

https://www.youtube.com/watch?v=xik-y0xlpZ0

9. I Cure hanno annunciato per il 2019 quattro esclusivissime date in cui suoneranno per intero Disintegration. L’evento si terrà dal 24 al 28 maggio presso Opera House di Sidney. Ammesso che siate interessati a raggiungerli, se non possedete il prezioso biglietto, non scomodatevi: le date sono tutte rigorosamente soldout. Non è tutto. Presto partirà l’ennesimo tour mondiale che li porterà anche in Italia il 16 di giugno presso Visarno Arena. L’evento organizzato da Live Nation (Qui  i biglietti) è inserito all’interno di Firenze Rocks, Festival che si svolgerà dal 13 al 16 giugno.

E ora la playlist. Buon ascolto!

9 canzoni 9 … dei Cure

INDIETRO

The Cure, Disintegration compie trent’anni. Quel disco fu un vero e proprio miracolo

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Primo Maggio, la pioggia non ferma il Concertone: dall’uscita di Ambra contro la legge della Lega all’applauso per i morti sul lavoro

next
Articolo Successivo

Coez, esce oggi il video del nuovo singolo ‘Domenica’. L’intervista: “Un brano leggero, diverso dal solito”

next