Aggressione ai danni di un giovane rider indiano e della fidanzata a Torre Angela: un gruppo di ragazzi gli ha tirato sassi e uova procurandogli un trauma all’occhio. A riferire il fatto, successo la notte del 29 aprile, è il sindacato Riders Union Roma in un post su Facebook. Al momento non risultano però denunce alle forze dell’ordine.

Da pochi mesi a Roma per motivi di studio, il ragazzo racimolava qualche soldo con le consegne del cibo a domicilio. “Ipotizziamo un’aggressione razzista. Il ragazzo non parla italiano e quindi non ha compreso gli insulti scagliati da quei delinquenti”, racconta Emanuele della Union romana, il rider che ha accompagnato una delle vittime dell’aggressione al pronto soccorso. “È stata un’azione premeditata, li hanno seguiti con il motorino e hanno agito scagliando uova e sassi. Fortunatamente gli è stato diagnosticato soltanto un trauma all’occhio destro. All’inizio i medici avevano paventato un distacco della retina”.

“Noi di Riders Union Roma – si legge nel post – siamo vicini ai due ragazzi che l’altra sera sono stati presi di mira da un gruppo di adolescenti che hanno pensato bene di passare la serata tirando prima dei sassi e poi delle uova ai due ragazzi che stavano tornando a casa dopo aver consegnato cibo in giro per la città. Il brutto fatto è accaduto nella periferia Est di Roma dove il rider, che tornava a casa insieme alla sua fidanzata, anch’essa rider, si è trovato coinvolto in questa situazione: scegliere se attirare verso di sé tutte le attenzioni degli adolescenti e far scappare la sua ragazza oppure rimanere entrambi lì. Lui ha scelto coraggiosamente di rimanere in quella situazione da solo e i bambinetti dopo essersi stufati di tirare i sassi hanno tirato verso il rider delle uova causandogli un danno oculare”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili