“In questi giorni sembra di tornare ai tempi di Berlusconi, quando si parlava di magistratura contro o per qualcuno. Quando di mezzo c’è la mafia, la politica deve rispondere subito. Non può dire: ‘Aspettiamo i tempi della giustizia’”. A dirlo, dal placo di Perugia, con riferimento alle indagini che vedono coinvolto il sottosegretario leghista Armando Siri, il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Siri, Bonafede: “Mi sembra di tornare ai tempi di Berlusconi”. Di Maio: “Il governo va avanti, ma lui deve andare a casa”

next