Tra le quasi 300 vittime degli attentati di Pasqua nello Sri Lanka ci sono anche tre dei quattro figli del miliardario danese Anders Holch Povlsen, proprietario della catena Bestseller e principale azionista della britannica Asos, noto colosso dell’abbigliamento. La notizia, riporta dal Guardian, è stata poi confermata dalla famiglia. Prima dell’annuncio, il ministro degli Esteri danese Anders Samulesen aveva fatto sapere che tre cittadini erano morti negli attacchi.

Nei giorni precedenti agli attacchi, uno dei bambini aveva postato su Instagram una foto dei suoi fratelli nella piscina di un albergo. In un’intervista con diversi media internazionali, il portavoce di Asos Jesper Stubkier ha chiesto “il rispetto della privacy della famiglia” e quindi non sono stata fornite altre informazioni.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Terremoto nelle Filippine, scossa di 6.3: almeno sei morti e decine di feriti

prev
Articolo Successivo

Irlanda del Nord, rilasciati i due giovani fermati dopo morte della cronista McKee

next