Dopo il Congresso delle Famiglie a Verona, a cui la Lega e i suoi ministri hanno partecipato, il partito di Matteo Salvini resta saldamente in testa col 32,9% delle preferenze di voto ma perde mezzo punto percentuale rispetto alla settimana scorsa. Al contrario il Movimento 5 Stelle guadagna lo 0,9% passando dal 21,3 al 22,2. È quanto emerge dalla rilevazione di Swg per il Tg di La 7, andata in onda durante il telegiornale delle 20. Per la seconda settimana consecutiva la Lega registra quindi un lieve calo, mentre balza in avanti il M5s che stacca il Pd (-0,2%). Guadagna Forza Italia, che raggiunge il 9% registrando +0,3%.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Vaccini, dissensi M5s su abolizione dell’obbligo. Grillo cauta: “Poco sensata senza misure per immunodepressi”

prev
Articolo Successivo

Autonomia Regioni, così la ministra Grillo spalanca le porte a mutue e assicurazioni private

next