La Plenaria del Parlamento europeo ha chiesto al Consiglio e alla Commissione europea di sospendere i negoziati di adesione della Turchia. In una risoluzione approvata con 370 sì, 109 contrari e 143 astenuti, l’Eurocamera ha espresso “seria preoccupazione per gli scarsi risultati di Ankara nella difesa dei diritti umani, lo stato di diritto, la libertà dei media e la lotta alla corruzione, ma anche per il concentramento di poteri nella mani del presidente”. “Cari colleghi, grazie di aver lanciato un messaggio chiaro al Consiglio per la sospensione dei negoziati” con la Turchia “mostrando solidarietà con i democratici turchi”, ha commentato l’eurodeputata Kati Piri (S&D), relatrice del testo adottato dalla Plenaria del Parlamento europeo sulla Turchia, subito dopo il voto.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Web tax, il Consiglio Finanze Ue dice no. Proposta affossata da Irlanda, Svezia e Danimarca. Esultano i giganti di internet

next
Articolo Successivo

Brexit, a Londra passa la mozione contro il no deal. ‘Ma serve comunque accordo’. Domani voto su rinvio dell’uscita dall’Ue

next