La Plenaria del Parlamento europeo ha chiesto al Consiglio e alla Commissione europea di sospendere i negoziati di adesione della Turchia. In una risoluzione approvata con 370 sì, 109 contrari e 143 astenuti, l’Eurocamera ha espresso “seria preoccupazione per gli scarsi risultati di Ankara nella difesa dei diritti umani, lo stato di diritto, la libertà dei media e la lotta alla corruzione, ma anche per il concentramento di poteri nella mani del presidente”. “Cari colleghi, grazie di aver lanciato un messaggio chiaro al Consiglio per la sospensione dei negoziati” con la Turchia “mostrando solidarietà con i democratici turchi”, ha commentato l’eurodeputata Kati Piri (S&D), relatrice del testo adottato dalla Plenaria del Parlamento europeo sulla Turchia, subito dopo il voto.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Web tax, il Consiglio Finanze Ue dice no. Proposta affossata da Irlanda, Svezia e Danimarca. Esultano i giganti di internet

prev
Articolo Successivo

Brexit, a Londra passa la mozione contro il no deal. ‘Ma serve comunque accordo’. Domani voto su rinvio dell’uscita dall’Ue

next