Governo M5s-Lega? Col tempo possono succedere tante cose. Quel che è certo, secondo me, è che in questo momento i 5 Stelle e la Lega devono sperare di arrivare al 2020, fare la seconda finanziaria, vedere come andrà l’anno economico. E poi se ne riparla”. Sono le parole pronunciate a Tagadà (La7) da Peter Gomez, direttore de ilfattoquotidiano.it e di FQ Millennium, sul destino futuro del governo gialloverde.

Circa le previsioni pessimistiche sul varo di una seconda finanziaria, Gomez spiega: “I conti vanno fatti bene, perché le regole europee prevedono che, in caso di rallentamento dell’Europa e in caso di recessione del Paese, i parametri cambino. Non tutti i calcoli che vengono effettuati oggi sono esattamente corretti dal punto di vista economico. Dovranno avere un po’ di fortuna. Una seconda manovra sarà necessaria, ma probabilmente non sarà così grossa come scrivono oggi i giornali. Il diritto di critica va sempre difeso” – continua – “e noi giornalisti dobbiamo poter criticare ogni governo, però ricordo ai colleghi, che con sicurezza avevano previsto più disoccupati e licenziati col decreto dignità, che nei primi tre mesi le conversioni dei contratti da tempo determinato a tempo indeterminato sono aumentate del 101%. Il governo sbaglia tante cose, ma è non che le sbaglia tutte. Dovremmo cercare di raccontare meglio la realtà dei fatti”.

Concorda Carlo Cottarelli, direttore dell’Osservatorio Conti Pubblici Italiani Università Cattolica: “E’ vero che le regole europee consentono a un Paese in recessione di avere degli obiettivi meno ambiziosi sui conti pubblici, perché cambia il Pil effettivo rispetto a quello potenziale. Questo indebolisce i conti pubblici ma questo indebolimento è consentito dalle regole europee. Ci sono però altre regole europee, come quella del debito, e in quel caso le cose sono un po’ più complicate. Sono d’accordo con Gomez sul fatto che probabilmente non sarà necessario arrivare a quel deficit dell’1,8% annunciato a fine dicembre, per rispettare le regole europee. In ogni caso, la manovra sarà parecchio grossa”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Tav, Gomez su La7: “Se Francia rimanda di 20 anni la costruzione del suo tratto, è ingiusto che Italia paghi di più”

prev
Articolo Successivo

M5s, spunta l’atto costitutivo del 2017: Di Maio e Davide Casaleggio risultano come fondatori, Beppe Grillo è il garante

next