Il vice premier Matteo Salvini ha scelto di festeggiare il proprio compleanno al pranzo organizzato dagli “Amici della lirica” all’hotel Principe di Savoia a Milano. Tra gli oltre duecento partecipanti al pranzo c’erano il ministro Bussetti, il console generale della Russia e l’imprenditore vicino al Movimento 5 Stelle Arturo Artom. Dopo il pranzo a base di risotto alla milanese e torta di compleanno, il vicepremier e ministro dell’Interno, ha ricevuto in dono una riproduzione della coppa dei Campioni, ornata da sciarpe del Milan, con incisa la scritta ‘al nostro grande Capitano. Auguri Matteo‘. Insieme a lui al tavolo anche lo storico capitano del Milan, Franco Baresi, che gli ha consegnato la maglia numero 6 autografata. “Come Baresi io non cambio maglia”, ha commentato Salvini, che ha anche ricordato, parlando con gli invitati, la gioia provata a Manchester, alla finale di Champions League del 2003, dove il Milan ha battuto la Juventus ai rigori. Al pranzo era presente anche il ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti, e diversi esponenti della Lega. L’atmosfera di festa è stata raffreddata dalla notizia del rinvio dei bandi sul Tav da parte di Palazzo Chigi. Il ministro all’uscita non ha più voluto rispondere alle domande dei cronisti e ha lasciato l’hotel.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Tav, il fronte del Sì è un’immensa messa in scena. Per una volta do ragione a Di Maio

next