A rivelarlo sono alcune immagini satellitari: foto scattate il 22 febbraio scorso e che, secondo molti media Usa, dimostrano come la Corea del Nord si stia preparando a un nuovo lancio di missili. Le immagini sono state pubblicate in esclusiva dal sito web dalla rete radiofonica pubblica statunitense Npr e mostrano grandi veicoli muoversi intorno a un sito noto come Sanumdong, dove Pyongyang ha assemblato la maggior parte dei suoi vettori balistici. Secondo alcune fonti citate dalla Cnn, i preparativi seguirebbero il fallito vertice fra Donald Trump e il leader nord coreano Kim Jong un. “Sarei sorpreso in modo negativo se Kim facesse qualcosa che non è per il nostro accordo, ma vedremo cosa accadrà”, ha detto il presidente Usa commentando la notizia. “Sarei molto deluso se vedessi i test”, ha aggiunto.

Le foto mostrano anche i vagoni ferroviari su un vicino binario e due gru, attività che in passato hanno indicato che la Corea del Nord si stava preparando a spostare una sorta di missile o razzo verso un’area di lancio. Gli analisti ritengono che sia più probabile in questa fase che Pyongyang si stia preparando a lanciare un satellite piuttosto che testare un missile. Tuttavia, secondo Washington, anche questa mossa sarebbe in contrasto con gli impegni che il leader nordcoreano Kim Jong-un ha preso con Trump.

La notizia arriva dopo che all’inizio di questa settimana altre immagini satellitari hanno mostrato una ripresa dell’attività in un impianto di lancio sulla costa occidentale del Paese, chiamato Sohae. I lavori per smantellare Sohae, nota anche come Dongchang-ri e Tongchang-ri, sono iniziati lo scorso anno, ma si sono interrotti quando i colloqui con gli Usa si sono fermati. Anche secondo la Bbc, la Corea del Nord starebbe mettendo alla prova gli Stati Uniti dopo che i colloqui di Hanoi sono falliti, sperando che Trump offra un accordo migliore per evitare il lancio.