La lunga intervista di Emmanuel Macron a Che Tempo che Fa di Fabio Fazio su Rai1 si chiude con un appello diretto alla popolazione italiana: “Capisco l’italiano ma lo parlo poco bene, ma c’è una frase, una delle vostre espressioni, che volevo dirvi: “Il cuore al di là dell’ostacolo”. Credo che ci siano peripezie della vita fra i nostri Paesi che a volte ci sfuggono, malintesi che a volte rimangono, in maniera giusta o ingiusta non sta a me giudicare. Ma ci sono cose più forti, più profonde e queste cose più forti e profonde sono la nostra storia, le nostre amicizie, sensazioni, odori, emozioni che possono essere letterarie, cinematografiche, a volte anche calcistiche e poi c’è una storia da fare insieme. Vedo -così come voi – gli ostacoli quotidiani e non minimizzo nessuna di queste difficoltà, ma credo che tra i nostri Paesi ci sia sempre stato e c’è ancora il cuore, l’amicizia, l’amore, e so una cosa:  forse non vedo tutto il percorso, ma so che questo cuore ci permetterà di andare al di là degli ostacoli di oggi per l’Europa e per noi”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Tav, Macron a Che tempo che fa: “Molto attesa. Ci sono sensibilità diverse ma risolveremo con la concertazione”

prev
Articolo Successivo

“È lunedì? La colpa è di Decaro”. Il sindaco di Bari fa il rapper: “Dare addosso a noi è il tormentone nazionale”

next