“Vedremo se questo decreto vi permetterà di avere un 2019 bellissimo, di abolire la povertà e rilanciare il boom economico. Sono parole del presidente Conte e del vicepremier Di Maio. Per noi non è così. Questo dl per noi è sbagliato. Con questo decreto certificate di aver mentito agli elettori”. Lo ha detto il senatore Pd Matteo Renzi intervenendo in Aula al Senato in sede di dichiarazioni di voto per sul decretone. “Per il reddito di cittadinanza ci sono solo 4 miliardi di euro, non avete abolito la Fornero, non avete fatto quota 41 e avete mentito sulla flat tax e i rimpatri. Questo decreto segna la fine dell’innocenza del governo gialloverde di fronte alle promesse fatte in campagna elettorale. Ben più grave: segna un atto di masochismo di fronte alla crisi economica che stiamo per vivere. Mancano all’appello 40 miliardi di euro, manca anche il ministro dell’Economia all’appello in quest’Aula e ne capisco l’imbarazzo”, ha aggiunto facendo riferimento al fatto che il titolare di via XX settembre non è in aula. Al banco del Governo, Di Maio, Bongiorno e Stefani.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Dopo la Sardegna un bel funerale al M5S. Riesumiamo Renzusconi?

next
Articolo Successivo

Decretone, Forza Italia protesta nell’Aula del Senato con gilet azzurri. Bernini: “Sì lavoro, sì Tav, no alle bugie”

next