“Porto il risultato d’un gesto non intenzionale che ho compiuto questa mattina. La prima volta che mi sono rasato avevo 15 anni e ho sanguinato. Mi sono rasato questa mattina e ho sanguinato di nuovo. Ve lo volevo dire perché non pensiate che sia stata Theresa May ad infliggermi questa ferita”. Così il presidente della Commissione europea, Jean Claude Juncker, nella conferenza stampa con il presidente della Slovenia, Borut Pahor, indicando un cerotto che gli copriva parte della guancia sinistra.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Sri Lanka, governo cerca candidati a fare il boia. Ma l’ultimo scelto ha lasciato l’incarico dopo aver visto il patibolo

prev
Articolo Successivo

Siria, il fotografo Micalizzi ferito dall’Isis: “Il botto, non vedo più. Pensavo fosse finita. Ma ci vuole qualcuno che racconti”

next