Percosse, umiliazioni, botte. Le telecamere nascoste dei Carabinieri di Vergato, in provincia di Bologna, hanno registrato i maltrattamenti subiti da alcuni anziani ospiti nella casa famiglia di San Benedetto Val di Sambro. Quattro le misure cautelari emesse dal gip: il titolare, un 52enne bolognese, è finito in carcere anche con l‘accusa di violenza sessuale per due episodi ai danni di un’anziana, mentre altre tre persone (la moglie e due operatrici sanitarie) sono agli arresti domiciliari. La struttura è stata sequestrata.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Rifiuti Roma, tredici arresti per traffico illecito: anche tre dipendenti dell’Ama

next
Articolo Successivo

Protesta latte, la controproposta dei pastori su prezzo: “80 centesimi ora e poi griglia con garanzie per arrivare all’euro”

next