“Savona incompatibile per la presidenza Consob? No, come governo abbiamo verificato. Sarà una sentinella per i consumatori e non per i banchieri”. A rivendicarlo il vicepremier e ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico Luigi Di Maio, dopo le polemiche per la possibile incompatibilità dovuta alle leggi Madia e Frattini. “Siamo coscienti di avere individuato la persona giusta“, ha aggiunto il capo politico del M5s, nel corso della conferenza stampa alla Camera per il “Restitution Day“, in merito all’indicazione del titolare per gli Affari europei alla presidenza della Consob. Per poi sottolineare: “Perché via dal governo nonostante in passato avessimo pure evocato l’impeachment del capo dello Stato nei giorni della formazione del governo, per la contrarietà alla sua nomina? Non è un’azione per rimuovere da quel ruolo Savona, per prima cosa lo abbiamo chiesto a lui. Sicuramente ci mancherà in Consiglio dei ministri”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Restitution day, Di Maio: “Ridati 100 milioni di euro negli ultimi anni. Entro aprile Senato approvi taglio per tutti”

next
Articolo Successivo

Tav, Salvini: “Querelo chi parla di scambio col M5s con voto in Senato. Analisi costi-benefici? Non ne so nulla”

next