Di Battista? Non so chi sia non lo conosco. Conosco Grillo. È una serata come tante altre, si parla di un argomento molto importante. La giustizia va riformata con dei processi veloci e dei giudici che prendano decisioni. Sono in processo da 10 anni. Io mi sento normale, vado a incontrare degli amici. Di Maio e Salvini? Saranno mica una coppia questi due, è normale che uno sia senza l’altro”. Così Flavio Briatore all’ingresso dell’evento in via Tomacelli: “Una nuova giustizia. l’impresa che serve all’Italia”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Giustizia, Salvini alla cena con i renziani: “Ancien régime? Un po’ anzianotto mi sento, ma che vuol dire?”. Poi l’attacco della Boschi

next
Articolo Successivo

Giustizia, Cairo: “Qui per ascoltare. Si parla di giustizia lenta ma quanti sono i giudici?”

next