Quando si decide di acquistare una casa ci si pone spesso un interrogativo ricorrente: è conveniente optare per un immobile da ristrutturare? Un’analisi di Immobiliare.it sul mercato italiano ha rivelato che nelle grandi città acquistare un immobile da ristrutturare permette di risparmiare fino al 26%.

A Trento gli affari migliori

Se a livello nazionale la riduzione del prezzo al metro quadro, rispetto alla media di mercato, è pari al 20%, nelle singole città la situazione varia molto. Nei centri più grandi la differenza di prezzo tra un appartamento da ristrutturare e la media si abbassa, soprattutto per via di una maggiore domanda e quindi di un più elevato costo del mattone. Ma non mancano le eccezioni: a Trento il risparmio arriva fino al 26%, a Genova si tocca quota 21%.

Gli altri principali capoluoghi si attestano sotto la media nazionale: Torino (17%), Bologna (16%), Bari (15%), Palermo (14%) e Napoli (13%). Risparmio ancora inferiore a Milano, Roma e Firenze, dove le percentuali si fermano rispettivamente a 10%, 9% e 6%.

Quanto costano i lavori di ristrutturazione?

 L’Osservatorio di ProntoPro, il portale che aiuta nella ricerca di professionisti, ha preso in considerazione un bilocale di 70 mq che richiede importanti interventi (demolizione e costruzione di tramezzi, pavimenti e rivestimenti, opere da imbianchino o da idraulico, riammodernamento dell’impianto elettrico, ecc.): per questo tipo di immobile la spesa media a livello nazionale è di 31 mila euro. Anche in questo caso le differenze fra le dieci città esaminate sono notevoli: contrariamente a quanto ci si potrebbe aspettare, ben cinque si posizionano al di sotto della media: Roma (29 mila), Torino (27 mila), Palermo (26 mila), Napoli (25 mila) e Genova (24 mila). Se Bari rispecchia perfettamente il quadro italiano, le altre quattro segnano la tendenza opposta: Milano vince lo scettro di più cara (38 mila), seguita da Trento (35 mila), Bologna (34 mila) e Firenze (32 mila).

Vantaggi non solo economici

 A chi abita nel capoluogo lombardo non conviene quindi acquistare un immobile da ristrutturare? Non è sempre vero, perché i vantaggi non sono solo economici. Carlo Giordano, Amministratore Delegato di Immobiliare.it, ha spiegato che gli interventi di ristrutturazione consentono di «avere una casa che sia funzionale alle proprie esigenze e di classe energetica fino a due volte superiore rispetto al momento dell’acquisto; il secondo è la possibilità, a fronte di un investimento, di aver un rendimento maggiore e più sicuro offrendo l’immobile riqualificato in locazione». Infine, non dimentichiamo che anche per il 2019 sono previste detrazioni fiscali per il riammodernamento: 50% in dieci anni per una spesa massima di 96 mila euro.