Torna puntuale il discorso di Capodanno di Natalino Balasso (qui la versione integrale, prodotta da Teatria Srl) con la solita irriverente lettura della nostra società. Il comico veneto se la prende con i peccati e le bassezze contemporanee. In un passaggio del lungo monologo colpisce duro sulla deriva populista: “E se il potere lo avesse veramente il popolo? Non ne posso più della retorica del popolo, di questi meme grammaticalmente imbarazzanti che parlano del popolo…”, elencando nel dettaglio i vizi degli italiani

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

La bimba piange prima del decollo: ecco cosa si inventa questo assistente per calmarla. E il video fa il giro del mondo

next
Articolo Successivo

Insulta e mette le mani addosso alla cameriera perché manca la cannuccia. Ma lei è un’ex pugile e reagisce così

next