Torna puntuale il discorso di Capodanno di Natalino Balasso (qui la versione integrale, prodotta da Teatria Srl) con la solita irriverente lettura della nostra società. Il comico veneto se la prende con i peccati e le bassezze contemporanee. In un passaggio del lungo monologo colpisce duro sulla deriva populista: “E se il potere lo avesse veramente il popolo? Non ne posso più della retorica del popolo, di questi meme grammaticalmente imbarazzanti che parlano del popolo…”, elencando nel dettaglio i vizi degli italiani

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

La bimba piange prima del decollo: ecco cosa si inventa questo assistente per calmarla. E il video fa il giro del mondo

prev
Articolo Successivo

Insulta e mette le mani addosso alla cameriera perché manca la cannuccia. Ma lei è un’ex pugile e reagisce così

next