Esistono i grandi uomini e poi esistono i grandi campioni. Succede di rado che un grande uomo sia anche un grande campione. In questo speciale albo d’oro, in cui talento naturale e senso civile si coniugano e si completano, c’è il nome di Kalidou Koulibaly, insuperabile sia a calciare il pallone che a spingere il pensiero oltre la cortina fumogena del tifo. Koulibaly è di pelle nera, è senegalese e gioca nel Napoli. Tre condizioni perfette perché venisse omaggiato dei buu razzisti dei tifosi che occupano gli spalti. E’ successo ieri a Milano, nella gara che ha visto l’Inter superare il Napoli, e succede sempre. I tifosi razzisti sono naturalmente razzisti anche nelle altre ore del giorno, durante tutti i giorni della settimana, e sono più numerosi di quel che pensiamo. Solo che allo stadio hanno la possibilità di illustrare con i loro cori animaleschi la loro cifra civile. Ieri ne hanno data la consueta ampia prova. Il campione sportivo ha risposto loro da campione civile: “Fiero del colore della mia pelle. Orgoglioso di essere francese, senegalese, napoletano: uomo”.
Abbiamo bisogno di Koulibaly anche in Parlamento!

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

L’Istantanea – Nel cerchio di fuoco delle lobby

next
Articolo Successivo

Luca e Paolo i nuovi epurati? Da ridere. Se Freccero alza il calice di Luttazzi, ma sotto il tappeto nasconde Sangiuliano

next