Una bambina di cinque anni è morta a Roma soffocata da un boccone di wurstel andatole di traverso. La piccola era in auto con i genitori e stava mangiando un rustico con il wurstel quando dopo per un colpo di tosse il boccone le va di traverso. Inutili tutti i tentativi dei genitori di soccorrerla: la bambina viene ricoverata al Sant’Andrea. Ma i medici, constatata la gravità della situazione, decidono per il trasferimento d’urgenza al policlinico Gemelli, in un reparto di terapia intensiva pediatrica all’avanguardia. I danni, però, sono irreparabili e dopo tre giorni di coma i medici sono costretti a dichiarare lo stato di morte cerebrale. I genitori hanno deciso per la donazione degli organi. Sul caso la procura ha aperto un fascicolo per omicidio colposo e il pm Mario Palazzi ha deciso di procedere all’autopsia sul corpo della bambina.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Enzo Boschi, è morto il geofisico storico direttore dell’Ingv: aveva 76 anni

next
Articolo Successivo

Migranti, Open Arms salva 300 persone: “Malta nega approvvigionamento” ma Salvini: “I porti italiani sono chiusi”

next