Per gli esperti della lettura delle labbra interpellati da Channel 5 News non ci sono dubbi: lo scambio tra Theresa MayJean Claude Juncker è una lite, con la premier inglese che chiede al presidente della Commissione europea “come mi hai chiamata? Mi hai definiti ‘fumosa’”. “No, non l’ho mai fatto” sarebbe la risposta di Juncker. Il politico lussemburghese, nel pomeriggio, ha smentito la ricostruzione: “Pensava l’avessi criticata, ma le ho spiegato che la parola ‘nebulosa’ era riferita allo stato del dibattito nel Regno Unito. Ho seguito la discussione ai Comuni e non so a cosa puntino, per questo dicevo nebuloso, nebbioso. Dopo aver controllato quello che ho detto, mi ha baciato”.

Video European Council

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Gilet gialli al bivio dopo le promesse di Macron, i militanti: “Niente leader né partiti, così non ci dividiamo”

next
Articolo Successivo

Gilet gialli, 5° sabato di proteste a Parigi: meno manifestanti, tensioni sugli Champs-Élysées. In strada anche le Marianne

next