A Roma per presentare il libro di Bruno Vespa ‘Rivoluzione’, il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi ha annunciato la possibilità di correre alle elezioni Europee: “Credo che presentarsi e poi non poter partecipare con continuità alla vita del Parlamento europeo non sia giusto nei confronti di chi mi vota. Però è molto probabile che alla fine accetti di candidarmi alle prossime Europee”, ha spiegato il presidente azzurro a Vespa, aggiungendo che intende presentare la sua candidatura “in tutti i collegi seguito da un candidato donna”. Berlusconi non si è poi fatto mancare una battuta nei confronti di suoi vecchi ‘delfini‘, da Alfano a Fini, (gli stessi che poi finirono per tradirlo, ndr): “Si sono rivelati sardine“, ha ironizzato, pur senza nominarli.
Ma non solo. Berlusconi ha poi negato di avere intenzione di creare nuovi legami con un possibile partito di Matteo Renzi, nel caso l’ex premier decidesse di lasciare il Pd: “Nessuna connessione con un nuovo partito di Renzi. Secondo gli ultimi sondaggi sarebbe stimato al 6 per cento. Comunque, non ci sono stati contatti con lui e qualsiasi contatto avrebbe conseguenze negative sul nostro elettorato”, ha rivendicato. Poi, replicando al Fattoquotidiano.it, ha aggiunto: “Renzi lascerà davvero il Pd? Questo non lo so“.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Giorgetti ufficializza i 4 esperti che scriveranno il concorso per il presidente Asi. Lo spazio è sempre più della Lega

prev
Articolo Successivo

Strasburgo, l’ennesima trovata del leghista Ciocca: gilet giallo in aula per protestare contro Macron

next