Le polemiche sulla serie di spot realizzati da Dolce&Gabbana per la sfilata-evento in programma a Shangai non si placano. In uno dei tre video promozionali, pubblicati sul profilo Instagram dell’azienda di moda, una modella cinese è alle prese, con le bacchette, con un cannolo siciliano. Una voce fuori campo, vedendola in difficoltà, le chiede: “È troppo grande per te?”. A fare infuriare i cinesi, oltre all’offesa sessista, c’è anche quella più culturale. Nessuno, infatti, si sognerebbe di affrontare il dolce siciliano (o la pizza e gli spaghetti, protagonisti degli altri due spot) con le bacchette.

Risultato del putiferio: sfilata cancellata e prodotti di D&G rimossi dalle principali piattaforme di e-commerce cinesi.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Elisa Isoardi, l’addio social al suo Otello: “Ciao gatto delle nevi, lassù salterai sui tetti”

next
Articolo Successivo

Paolo Brosio racconta cosa è successo davvero al suo gatto: “Sushi ha un tumore maligno, l’ho scoperto dopo il sanguinamento in diretta tv”

next