Madre e figlio sono morti e due soccorritori sono rimasti intossicati nell’incendio divampato nella notte in un’abitazione di due piani a Sarnano, comune di circa tremila persone in provincia di Macerata. Intervenuti verso l’una, i carabinieri e i vigili del fuoco di Tolentino, Macerata e Ascoli sono riusciti a salvare un uomo disabile, compagno e padre delle vittime, che adesso è ricoverato in ospedale. La donna è stata ritrovata all’interno di un ripostiglio mentre il figlio della coppia, anche lui disabile, è deceduto poco dopo essere stato portato fuori dalla casa. Ancora da accertare le cause dell’incendio, ma secondo le prime informazioni si ritiene che non sia di origine dolosa.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Raggi, manifestanti davanti al Campidoglio a sostegno della sindaca dopo l’assoluzione. “Ricandidati nel 2021”

next
Articolo Successivo

Milano, nel condominio che trema tra oggetti rotti e crepe: “Come un terremoto ogni volta che passa la metropolitana”

next