Madre e figlio sono morti e due soccorritori sono rimasti intossicati nell’incendio divampato nella notte in un’abitazione di due piani a Sarnano, comune di circa tremila persone in provincia di Macerata. Intervenuti verso l’una, i carabinieri e i vigili del fuoco di Tolentino, Macerata e Ascoli sono riusciti a salvare un uomo disabile, compagno e padre delle vittime, che adesso è ricoverato in ospedale. La donna è stata ritrovata all’interno di un ripostiglio mentre il figlio della coppia, anche lui disabile, è deceduto poco dopo essere stato portato fuori dalla casa. Ancora da accertare le cause dell’incendio, ma secondo le prime informazioni si ritiene che non sia di origine dolosa.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Raggi, manifestanti davanti al Campidoglio a sostegno della sindaca dopo l’assoluzione. “Ricandidati nel 2021”

prev
Articolo Successivo

Milano, nel condominio che trema tra oggetti rotti e crepe: “Come un terremoto ogni volta che passa la metropolitana”

next