Un gigantesco incendio con un fronte di quasi un chilometro è divampato nell’Agordino, in località Pale di San Lucano, mettendo in allarme le popolazioni locali che hanno visto le fiamme e il fumo lambire le loro abitazioni. Non sono state ancora accertate le cause dell’incendio ma pare che un albero sia caduto su un palo dell’alta tensione, generando le fiamme che i forti venti di Föhn hanno aiutato a propagarsi. Salvi due escursionisti che si sono trovati intrappolati a 1.650 metri nel Canale della Besausega. Per arginare l’incendio sono entrati in azione due canadair e una task force composta da volontari della protezione civile, vigili del fuoco e personale della Regione e dei servizi forestali.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Taranto, cade un drone nel carcere: trasportava telefoni cellulari e droga. Osapp e Sappe: “Non è un caso isolato”

prev
Articolo Successivo

Salvatore Mannino, l’imprenditore ‘smemorato’ di Lajatico forse finge: procura di Pisa apre fascicolo d’indagine

next