“Abbiamo fiducia che tutti gli adempimenti procedurali possano consentire il conferimento dell’incarico da parte del Gip dell’incidente probatorio per il 25 settembre” così Francesco Cozzi, Procuratore Capo di Genova, annuncia la data dell’analisi da parte dei periti delle condizioni del Ponte per le finalità delle indagini in corso. “Sarà un lungo percorso, stiamo acquisendo un’enorme mole di materiali, documenti e testimonianze. Per risalire alle cause del crollo si andrà avanti per esclusione”. A questo proposito, per evitare di influenzare le testimonianze, la Procura ha deciso di non diffondere un video in particolare, che potrebbe in qualche modo influenzare il racconto soggettivo dei testimoni ancora da ascoltare.

A chi gli chiede come vivrà la giornata di domani, a un mese di distanza dalla tragedia che ha spezzato in due la città, Francesco Cozzi non nasconde la commozione: “Ci stiamo occupando incessantemente di questa vicenda dalle 11.37 del giorno 14 agosto, è inevitabile pensare in particolare alle vittime e a chi ha subito danni irrimediabili in questa tragedia. Poteva capitare a chiunque di noi, ma continuo a pensare a quella bambina di nove anni che tornava dalle vacanze ed è stata orribilmente strappata alla vita in questo modo ingiusto. Tutto questo non deve succedere.”

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Milano, “tifi una squadra di merda”: 11enne pestato dai compagni all’oratorio. Il motivo? E’ sostenitore del Milan

next
Articolo Successivo

Un mese dal crollo del ponte Morandi di Genova: 43 morti, 258 famiglie sfollate, 21 indagati. La videoscheda

next