La prima casa delle bambole hot in Italia apre a Torino. A regalare piacere saranno sette bambole e un bambolo in materiale termoplastico naturalmente pieghevoli e snodabili: in tutto e per tutto uguali al corpo umano col dono, a quanto pare richiestissimo visto il boom di prenotazioni, di non parlare. Le tariffe vanno dagli 80 euro per 30 minuti ai 100 euro per un rendez vous di un’ora. L’idea oggi ha attirato i primi clienti ma c’è il sold out fino a novembre. Fra i clienti di LumiDolls uomini, donne e anche qualche coppia

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Varese, epic fail della ciclista francese: l’atleta è al via dalla pedana, ma la partenza è disastrosa

prev
Articolo Successivo

Il convegno con Monica Lewinsky dura solo pochi secondi: la prima domanda è su Bill Clinton e lei reagisce così

next