La prima casa delle bambole hot in Italia apre a Torino. A regalare piacere saranno sette bambole e un bambolo in materiale termoplastico naturalmente pieghevoli e snodabili: in tutto e per tutto uguali al corpo umano col dono, a quanto pare richiestissimo visto il boom di prenotazioni, di non parlare. Le tariffe vanno dagli 80 euro per 30 minuti ai 100 euro per un rendez vous di un’ora. L’idea oggi ha attirato i primi clienti ma c’è il sold out fino a novembre. Fra i clienti di LumiDolls uomini, donne e anche qualche coppia

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Varese, epic fail della ciclista francese: l’atleta è al via dalla pedana, ma la partenza è disastrosa

next
Articolo Successivo

Il convegno con Monica Lewinsky dura solo pochi secondi: la prima domanda è su Bill Clinton e lei reagisce così

next