“Oggi dichiariamo ancora una volta guerra al lavoro nero e al caporalato”. Lo ha dichiarato il vicepremier e ministro dello sviluppo economico, Luigi di Maio, al termine del tavolo convocato nella Prefettura di Foggia contro il caporalato. “Questa settimana – ha aggiunto – conoscerete il nuovo responsabile dell’ispettorato del lavoro. È finita l’epoca solo dei numeri ma è arrivato il momento di combattere l’illegalità”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Ex Irisbus, i sindacati il 6 settembre sotto il Mise: “Rischio fallimento. Il governo non è chiaro, tutto tace da settimane”

prev
Articolo Successivo

Yoga e life coaching, lasciare il posto fisso per abbandonare lo stress. C’è vita oltre le multinazionali

next