“Oggi dichiariamo ancora una volta guerra al lavoro nero e al caporalato”. Lo ha dichiarato il vicepremier e ministro dello sviluppo economico, Luigi di Maio, al termine del tavolo convocato nella Prefettura di Foggia contro il caporalato. “Questa settimana – ha aggiunto – conoscerete il nuovo responsabile dell’ispettorato del lavoro. È finita l’epoca solo dei numeri ma è arrivato il momento di combattere l’illegalità”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ex Irisbus, i sindacati il 6 settembre sotto il Mise: “Rischio fallimento. Il governo non è chiaro, tutto tace da settimane”

next
Articolo Successivo

Yoga e life coaching, lasciare il posto fisso per abbandonare lo stress. C’è vita oltre le multinazionali

next