L’Aquarius, la nave operata da SOS Mediterranèe in partnership con Medici senza Frontiere,è rientrata a Marsiglia, dopo una situazione di stallo durata più una settimana al largo delle coste della Tunisia e con a bordo cinque tunisini salvati. A Malta, intanto, tre navi di altre ong rimangono bloccate in porto: Lifeline, Sea-Watch e Seefuchs. La MV Lifeline resta sotto sequestro: il comandante sta affrontando un procedimento sulla registrazione della nave: la sentenza è prevista per l’11 settembre. Anche le altre due restano bloccate in porto: “Non ci fanno uscire. Ma non ci danno alcuna ragione: semplicemente non ci possiamo muovere”, spiega Malo Castillon di Sea-Watch.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Birmania, L’Onu accusa: “Incriminare i militari per il genocidio dei Rohingya. Aung San Suu Kyi non ha evitato le stragi”

prev
Articolo Successivo

Trentino, chi insulta Agitu è incoraggiato da una politica che urla contro il diverso

next