Un fisioterapista di 54 anni che lavora in un centro di riabilitazione di Posillipo è stato arrestato dalla Squadra Mobile di Napoli per presunti abusi sessuali nei confronti di alcune pazienti minorenni. Il centro è specializzato in riabilitazione infantile per i problemi relazionali e si occupa anche di bambini autistici. Il fisioterapista è stato arrestato in flagranza perché dopo le indagini partite dalla denuncia della madre di una 14enne e le verifiche su un secondo episodio di abusi, le forze dell’ordine hanno avuto segnalazione di una terza ragazzina alla quale il 54enne avrebbe scattato delle foto nelle parti intime. Attualmente il professionista si trova agli arresti domiciliari.

Il 54enne, spiegano tra gli altri il Mattino e FanPage.it, si è giustificando davanti al giudice spiegando che è riuscito a instaurare un rapporto con le bambine anche attraverso il solletico, naturalmente senza secondi fini e senza toccare le parti intime. Una ricostruzione che non ha convinto il gip che ha confermato la misura cautelare. Anche perche c’è il terzo episodio, quello delle foto. Anche in quel caso, secondo le cronache dei giornali locali, il fisioterapista ha inteso spiegare al magistrato che era stata la ragazzina ad assumere un atteggiamento “provocatorio” che lui voleva “cristallizzare” a scopo di studio.