“È una vicenda molto grave, ci sono delle persone morte. Il governo italiano doveva chiedere al governo libico di aprire un’inchiesta, ma spesso batte i pugni sul tavolo sbagliato”. A dirlo, ospite a La7 alla trasmissione In Onda, è l’ex ministro dell’Interno, Marco Minniti. “Questo esecutivo fa come i pifferi di montagna, che andarono a suonare ma furono suonati”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Migranti, lo scontro tra Borgonzoni e don Biancalani: “Questi ragazzi lavorano a tre euro l’ora”. “Ma lei ha denunciato le aziende?”

prev
Articolo Successivo

Migranti, Minniti sbotta più volte con Telese: “Lei è male informato”. E difende il suo operato

next