Getta il proprio cane in mare con una pietra al collo perché “voleva convincerlo a fare il bagno”. L’animale, però, riesce fortunatamente a liberarsi dal collare e a mettersi in salvo. È successo a Valderice nel Trapanese, dove i bagnanti che hanno assistito alla scena hanno subito provveduto a soccorrere l’animale e a chiamare i vigili. Dal microchip si è scoperto che il cane è una femmina e si chiama Mia. L’incidente le ha provocato delle ferite alle zampe e al collo.

Il proprietario è stato immediatamente denunciato per maltrattamento di animali.  “Lo portiamo in tribunale”, è il testo del post della pagina  facebook  del Nucleo Operativo Italiano Tutela Animali che si è fatto carico della questione. Nell’immagine postata dall’associazione si vede bene il sasso legato alla corda utilizzata per costringere l’animale a stare in acqua. Della vicenda si sta occupando direttamente anche il sindaco di Valderice, Francesco Stabile. Lunedì incontrerà il presidente di Noita, Enrico Rizzi e insieme concorderanno le azioni da portare avanti. “Abbiamo già annunciato una denuncia nei confronti del proprietario – confermano dall’associazione – per seguire l’intero processo, costituirci parte civile ed ottenere la confisca del cane“.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

A Tirana sarà demolito il teatro italiano: le accuse di speculazione gettano ombre sui negoziati Ue

prev
Articolo Successivo

Migranti, l’Ue dice no a Salvini: “Libia non è considerata porto sicuro”. La replica: “Si cambi o noi costretti a muoverci da soli”

next