“Io sono in campo”. Lo ha detto Nicola Zingaretti, a margine dell’Assemblea del Pd, confermando  la sua candidatura alla guida del parito. “Dobbiamo costruire una strada nuova e predisporci all’ascolto di quelli che vogliono dare una mano senza arroganza a senza chiusura”, ha sottolineato il governatore del Pd, che poi ha criticato il discorso dell’ex-premiere Matteo Renzi. “Quello che più mi ha colpito dell’intervento di Matteo Renzi e un po’ anche mi è dispiaciuto è che alla fine non si predispone mai all’ascolto degli altri, delle ragioni degli altri. Per un leader è un grandissimo limite. Quella del ritorno dei Ds è una caricatura di chi non ha argomenti, mi spiace che anche nel Pd questo tema venga rilanciato”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Assemblea Pd, Renzi elenca le sue 10 ragioni della sconfitta: “Sud, vitalizi e Ius soli”. E poi: “Siamo stati poco sui social”

next
Articolo Successivo

Festa del Sole, il consigliere di Fratelli d’Italia cita il Mussolini del 1934 “contro i Paesi del Nord Europa”. Platea applaude

next