Salvini? Questa sua mancanza di visione dell’umanità mi fa veramente paura. Per me lui manca di umanità. Ha preso il 17% di voti? Cosa vuol dire? Anche Mussolini ha preso tanti voti e poi quella percentuale non è la maggioranza”. Così a In Onda (La7) il fotografo Oliviero Toscani critica la politica migratoria del ministro dell’Interno. E rincara: “Salvini ha una mentalità vecchia quando dice che i migranti devono tornare a casa loro. Invece devono lavorare, come gli immigrati seri. Salvini è un vecchio. Non fa altro che incutere paura all’umanità. E’ vigliaccheria pura questa. Le immagini dei bambini morti al largo delle coste libiche? Vanno mostrate. Vi rendete conto di quello che sta succedendo perché Salvini dice che non bisogna aiutare questa gente? Qua siamo in un Paese di pazzi” – continua – “Io non sono un collaborazionista, come tutti quelli che non dicono niente. Smettiamola di fare i collaborazionisti. Speculare sulla vita degli altri è schifoso. Io ritengo Salvini colpevole e responsabile di quello che sta succedendo”. Toscani difende l’ex titolare del Viminale, rendendosi protagonista di una vivace polemica con i conduttori, Luca Telese e David Parenzo: “Minniti voleva chiudere i porti? Non è vero. Lui ha fatto quello che ha fatto, determinando un calo degli sbarchi. Voi non siete dei giornalisti, ma delle teste… Anche io sono giornalista, ho fatto l’esame, voi forse neppure l’avete fatto. Siete rimasti due brocchi. Io giudico Minniti per quello che ha fatto: ha fatto diminuire gli sbarchi. Chiaro? Non ha mica parlato di pacchia o di crociere. L’accordo con la Libia? Non è che le cose sono tutte giuste e tutte sbagliate”. Circa il suo tesseramento nel Pd, il fotografo spiega: “L’ho fatto per criticare il partito dal suo interno, come un cavallo di Troia”. E dopo un nuovo battibecco con Telese, accusa il presidente della Camera: “Roberto Fico non la pensa come Salvini, ma come fa a essere collaborazionista di questo governo?”